Radio Logo
RND
Höre {param} in der App.
Höre Radio 24 - Il cacciatore di libri in der App.
(7.565)(6.472)
Sender speichern
Wecker
Sleeptimer
Sender speichern
Wecker
Sleeptimer
StartseitePodcastsLiteratur
Radio 24 - Il cacciatore di libri

Radio 24 - Il cacciatore di libri

Podcast Radio 24 - Il cacciatore di libri
Podcast Radio 24 - Il cacciatore di libri

Radio 24 - Il cacciatore di libri

hinzufügen

Verfügbare Folgen

5 von 30
  • "La casa senza ricordi" di Donato Carrisi e "Solo una canzone" di Roberto Livi
    Torna Pietro Gerber, l'addormentatore dei bambini, personaggio creato da Donato Carrisi e già protagonista de "La casa delle voci", psicologo per l'infanzia specializzato in ipnosi attraverso la quale aiuta i più piccoli a far emergere traumi dimenticati. Gerber è figlio di un famoso ipnotista di bambini, scomparso da alcuni anni e che gli ha lasciato un'eredità professionale pesante. Anche "La casa senza ricordi" (Longanesi) è dunque un thriller psicologico in cui i bambini hanno un ruolo fondamentale. In particolare uno: Nico, 12 anni, scomparso insieme alla madre da otto mesi. Viene ritrovato da un'anziana allevatrice di cavalli in un bosco, ma si intuisce subito che c'è qualcosa di strano: il ragazzino non sbatte le palpebre. Nico non comunica, non sa dire che fine abbia fatto sua madre e sarà compito di Pietro Gerber far riemergere in lui i ricordi e farlo parlare.. Nella seconda parte parliamo di "Solo una canzone" di Roberto Livi (Marcos y Marcos). Il protagonista è il titolare di un ristorante in declino che serve cibi prcotti e riceve sempre più spesso recensioni negative. Ma sembra che il protagonista preferisca non avere clienti. È quasi un misantropo e, come lo accusa la moglie Ave, non ha aspirazioni o desideri. Tranne uno: scrivere una canzone. Ha già scritto la prima strofa, ma non riesce a trovare il ritornello. Finché un giorno incontra una donna...
    12/4/2021
  • "Il grembo paterno" di Chiara Gamberale e "Tutto il bene, tutto il male" di Carola Carulli
    Adele è una 40enne che ha una bambina, Frida, 2 anni, nata con fecondazione assistita e donazione del seme. Adele, un passato di anoressia bulimica, incontra Nicola, 50enne affascinante e sposato, con il quale nasce una storia d'amore. Questa storia fa riemergere in Adele il ricordo del rapporto con il padre Rocco, perché il tipo di amore ricevuto dal padre è destinato a influenzare il modo in cui una donna si relaziona agli uomini. Il padre era molto esigente con Adele e riversava su di lei il rapporto che avrebbe dovuto avere con la moglie, ma tutto si era incrinato quando Adele aveva scoperto che lui tradiva la madre. Tutto questo viene raccontato nel romanzo "Il grembo paterno" di Chiara Gamberale (Feltrinelli) in cui si alterna il racconto di Adele ragazzina in una famiglia definita "Senzaniente" (perché inizialmente povera e poi protagonista di un riscatto economico) e di Adele adulta nel rapporto con Nicola. Nella sconda parte parliamo di "Tutto il bene, tutto il male" di Carola Carulli (Salani). Sveva, 21 anni, ha un pessimo rapporto con la madre Sarah che le ripete spesso che "con i soldi si può comprare tutto anche la felicità". Il padre, un medico di fama, tradisce la moglie ed è praticamente assente. Il punto fermo dal punto di vista affettivo per Sveva è la zia Alma, sorella della madre. Le due sorelle sono molto diverse perché a differenza di Sarah, Alma è una donna controcorrente e fuori dagli schemi. Nel romanzo Carola Carulli racconta le relazioni fra queste donne determinate spesso dalla paura dell'abbandono.
    11/27/2021
  • "Stirpe e vergogna" di Michela Marzano e "Tutti i miei uomini" di Isabella Bossi Fedrigotti
    Cosa succede se una persona cresciuta in una famiglia di sinistra, che si è impegnata politicamente a sinistra, che ha portato avanti le battaglie della sinistra, un giorno scopre che il nonno è stato fascista? Non un fascista per convenienza o per opportunismo, ma un fascista convinto, uno della prima ora, uno squadrista che ha anche preso parte alla marcia su Roma. Lo racconta Michela Marzano, scrittrice e filosofa, nel romanzo "Stirpe e vergogna" (Rizzoli) ricostruendo la storia della sua scoperta privata. Tutto è nato nel momento in cui si è accorta che il padre ha cinque nomi fra i quali Benito, di cui non aveva mai saputo nulla. Lentamente ricostruisce la storia del nonno Arturo, ma riscostruisce anche la storia della sua famiglia, soprattutto del padre che con i figli è stato sempre aspro e severo. Nella seconda parte parliamo di "Tutti i miei uomini" di Isabella Bossi Fedrigotti (Longanesi). Una serie di ritratti deliziosamente ironici di figure maschili: dal don Giovanni, bello e narciso, allo "stazzonato gentiluomo", amore di gioventù, dal "sanissimo salutista" al "magnifico macho meridionale". Una galleria di personaggi e di storie specchio dei nostri tempi.
    11/20/2021
  • "Sanguina ancora" di Paolo Nori e "Randagi" di Marco Amerighi
    "Sanguina ancora" di Paolo Nori (Mondadori) è la storia di una passione, quella dello stesso autore per Dostoevskij e le sue opere. Una passione scoperta a 15 anni quando lesse per la prima volta "Delitto e castigo" e ne rimase folgorato. Nori, scrittore e traduttore dal russo, ci accompagna così in un viaggio alla scoperta di Dostoevskij e di altri autori fondamentali nella storia della letteratura russa, intrecciando "l'incredibile vita di Fedor" alla sua. Nella seconda parte parliamo di "Randagi" di Marco Amerighi (Bollati Boringhieri), un romanzo dalla trama caleidoscopica, con diversi personaggi accomunati da una caratteristica: sono tutti nati negli anni 80 e si sentono "randagi", ossia alla ricerca di un posto nel mondo ma anche alla ricerca della propria identità. Il protagonista è Pietro, nato in una famiglia straordinaria, con un fratello, Tommaso, talentuoso, mentre lui è un ragazzo senza qualità. Quasi costretto dal fratello, va a fare l'Erasmus a Madrid e qui incontra Dora, ragazza affascinante, bizzarra, controcorrente, problematica, e Laurent, che nella capitale spagnola si sente libero di esprimere se stesso.
    11/13/2021
  • "La ragazza del collegio" di Alessia Gazzola e "Le nostre vite" di Francesco Carofiglio
    Torna il personaggio di Alice Allevi, comparsa per la prima volta dieci anni fa nel romanzo "L'allieva" cui sono seguiti altri sette volumi che narravano le storie della specializzanda in medicina legale curiosa e un po' pasticciona, diventata anche protagonista di una serie tv. Dopo qualche anno di pausa dal suo personaggio seriale, Alessia Gazzola torna a raccontare le vicende di Alice in "La ragazza del collegio" (Longanesi). Alice ha 32 anni, ha una relazione stabile con CC, il famoso Claudio Conforti, suo mentore di cui era stata innamorata fin dall'inizio, ed è medico legale a tutti gli effetti. Mentre lavora sul caso di una ragazza investita mentre usciva dal collegio che frequentava, Alice è anche alle prese con le sue vicende personali: ora che CC è una presenza stabile nella sua vita, desidera un figlio. Nella seconda parte parliamo di "Le nostre vite" di Francesco Carofiglio (Piemme), un romanzo sulla perdita della memoria e la necessità di ritrovare un'identità. Ci sono diversi piani temporali e diversi personaggi, ma l'attenzione è concentrata soprattutto su Stefano, un quasi 50enne che insegna filosofia a Parigi e che a 19 anni aveva perso completamente la memoria in un incidente domestico in cui i suoi genitori erano morti. Stefano "era diventato orfano di tutto, dei suoi genitori, della sua casa, di ogni dettaglio della sua vita passata". Al risveglio dal coma, il nonno materno l'aveva aiutato a ricostruire una vita, ma poi Stefano aveva sentito la necessità di andare via, vivendo un'esistenza sempre in sospeso finché un giorno incontra una donna che lo colpisce particolarmente. In parallelo si seguono altre storie, come quella di Nina, 16 anni verso la fine degli anni '80, in vacanza con la madre. Una ragazzina insicura e con l'istitinto di fuggire che vivrà su una spiaggia pugliese una notte destinata a cambiare la sua vita.
    11/6/2021

Über Radio 24 - Il cacciatore di libri

Sender-Website

Hören Sie Radio 24 - Il cacciatore di libri, Radio 24 - La Zanzara und viele andere Radiosender aus aller Welt mit der radio.at-App

Radio 24 - Il cacciatore di libri

Radio 24 - Il cacciatore di libri

Jetzt kostenlos herunterladen und einfach Radio & Podcasts hören.

Google Play StoreApp Store

Radio 24 - Il cacciatore di libri: Zugehörige Podcasts

Radio 24 - Il cacciatore di libri: Zugehörige Sender

Information

Wegen Einschränkungen Ihres Browsers ist dieser Sender auf unserer Website leider nicht direkt abspielbar.

Sie können den Sender alternativ hier im radio.at Popup-Player abspielen.

Radio